Laboratorio

Il Gruppo di ricerca e il Laboratorio Crop Protection Technology

Il DiSAFA è suddiviso in varie Unità tra le quali vi è quella di ‘AGRICULTURAL ENGINEERING‘ (ex Meccanica). All’interno di quest’ultima opera dal 1996 il Gruppo di ricerca Crop Protection Technology. L’attività del Gruppo di ricerca ha contribuito ai miglioramenti del settore delle macchine irroratrici, della sicurezza dell’operatore e della riduzione dell’impatto ambientale legato alla distribuzione dei prodotti per la protezione delle colture.

Il Gruppo di ricerca, coordinato e diretto dal Prof. Fabrizio Gioelli (ma fondato dal Prof. Paolo Balsari e da lui diretto sino al 31/10/2021), è composto da uno staff di docenti, ricercatori, tecnici, dottorandi e borsisti e opera all’interno del LABORATORIO CROP PROTECTION TECHNOLOGY, una vasta struttura coperta di circa 600 m² che, grazie alle attrezzature e alle strumentazioni in esso presenti, è oggi di riferimento a livello Europeo nel suo settore. Il Gruppo di ricerca dispone, inoltre, di un tunnel di 250 m² e di un’area di prova esterna, comprensiva

di una parte di vigneto, di circa 3500 m². In parte di tale area nel corso del 2022 è stato realizzato un nuovo capannone di 1200 m2 all’interno del quale è possibile effettuare, ad esempio, prove per la valutazione della deriva potenziale generata dalle barre irroratrici e per la caratterizzazione della gittata delle irroratrici per colture arboree senza l’interferenza di condizioni atmosferiche non controllabili (es. vento, umidità…) oltre a condurre attività formative e dimostrative in caso di maltempo.

Vista dall'alto del Disafa con evidenziati gli occupati dal laboratorio CPT

Accesso ai locali del laboratorio

L’accesso ai locali del laboratorio (compreso il capannone esterno) è consentito solo alle persone espressamente autorizzate Dal direttore del Dipartimento. Si intendono autorizzati tutti i docenti, i tecnici, i Borsisti, gli assegnisti, i dottorandi, i tesisti e io frequentatori afferenti all’unità di meccanica. Gli studenti del DISAFA, i visitatori e il personale afferente ad altre unità del DISAFA, ditte private/enti che effettuano attività di ricerca in collaborazione con il personale del laboratorio, possono accedere al locale solo se accompagnati dal personale autorizzato.

I visitatori possono accedere solo agli spazi consentiti, ovvero aree in cui non sono in corso lavorazioni meccaniche oppure attività sperimentali che prevedono l’impiego di macchine ed attrezzature sono fatti accomodare negli spazi riservati ad uso ufficio oppure in aree con assenza di rischi specifici e potranno avvicinarsi alla zona di lavoro solo per motivi eccezionali e previo utilizzo degli eventuali dispositivi di protezione.

L’accesso al Laboratorio, in orario diverso da quello ufficiale di apertura del DISAFA, è consentito qualora ci sia l’autorizzazione del Responsabile di Attività di Didattica o di Ricerca in Laboratorio (RADRL) e/o del Direttore o vicedirettore del Laboratorio.

Il personale di enti esterni incaricato di effettuare controlli di sicurezza, alla manutenzione e riparazione dei locali o delle attrezzature, ha accesso solo se accompagnato dal personale autorizzato.

Il personale addetto alle pulizie dei locali ha accesso libero e deve attenersi a quanto indicato nel Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze redatto dall’Ateneo.

I locali del laboratorio restano chiusi quando non vi si svolge attività didattica o di ricerca/sperimentazione.

Per il solo accesso ai locali del laboratorio non è previsto l’utilizzo di dispositivi di protezione individuali, tuttavia, si invita ad usare indumenti consoni evitando maglie o giacche che possano impigliarsi e calzature scivolose.

Norme di comportamento generali all'interno del laboratorio

All’interno dei locali è vietato: fumare, mangiare, fotografare (salvo autorizzazione da parte del personale del laboratorio), spostare e/o asportare materiali e tenere comportamenti tali da mettere in pericolo la propria incolumità o quella altrui.

I visitatori devono restare per l’intera durata della visita in prossimità del personale del laboratorio ed attenersi alle sue indicazioni e sono tenuti al mantenimento della riservatezza per le prove e per i materiali visti nel corso della visita.

Nel laboratorio occorre prestare attenzione alle apparecchiature, attrezzature e mezzi presenti. Nell’eventualità che tali mezzi possano intralciare la zona di passaggio identificata con idoneo nastro ad alta visibilità e, dove non presente, seguire sempre le indicazioni fornite

 I locali del laboratorio dispongono di attrezzature di emergenza antincendio, uscite, passaggi e di cartellonistica di sicurezza. In caso di incendio o di incidente di qualunque tipo, seguire le istruzioni del personale del laboratorio.

La movimentazione delle attrezzature determina il rischio di incidente dovuto a investimenti e/o cadute di materiale trasportato. Il visitatore dovrà prestare la massima attenzione durante gli spostamenti, anche all’interno della zona di passaggio, tenendo presente la possibilità di transito di attrezzature e macchine.

La pressione sonora, in modo particolare in vicinanza delle trattrici o delle macchine irroratrici in funzione, rende obbligatorio a chiunque si trovi a transitare o sostare nelle vicinanze l’uso di idonei dispositivi di protezione individuali per l’udito (otoprotettori).

L’utilizzo di tutte le attrezzature presenti è strettamente riservato al solo personale del laboratorio o da esso autorizzato (es. personale afferente ad altre unità del DISAFA, ditte private/enti che effettuano attività di ricerca/sperimentazione in collaborazione con il personale del laboratorio). Si prega pertanto di non toccare nulla e in caso di necessità chiedere al personale presente.

In laboratorio è obbligatorio attenersi sempre alle norme di sicurezza illustrate dal personale accompagnatore e usare i DPI, qualora necessari.

Le indicazioni sopra riportate si applicano a tutti i locali di pertinenza al laboratorio (es.: capannone verde situato sul terreno di fronte all’unità di meccanica).

Attività principali

Valutazione mass balance (indoor)
Prove di deriva su macchine seminatrici
Verifica gittata atomizzatori
Valutazione copertura bersaglio
Formazione
Misura velocità e direzione aria
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.