NOVIAGRI: New applications Of Vegetation Indexes in AGRIculture

Progetto di durata triennale finanziato dal PSR della Regione Piemonte (Azione 2, Operazione 16.1.1) in comune con i colleghi del gruppo di lavoro di meccatronica e che vede come capofila il Consorzio di tutela Barbera d’Asti e vini del Monferrato.

I principali obiettivi sono:

  • Realizzazione di un prototipo di macchina irroratrice a gestione automatica della distribuzione;
  • Implementazione di un’App per smartphone che fornirà informazioni per il miglior settaggio della macchina irroratrice;
  • Definizione di un DSS (Decision Support System) per riconoscere piante infette nel vigneto

Cliccando sull’immagine sottostante si verrà reindirizzati al sito ufficiale del progetto (gestito dal capofila) ove saranno riportati di volta in volta tutti gli aggiornamenti sullo stesso.

A questo link è possibile trovare un recente articolo di presentazione del progetto.


Progettazione e sviluppo di prototipi

Nel corso degli anni il Gruppo di ricerca Crop Protection Technology, in collaborazione con numerosi ditte costruttrici di macchine irroratrici e di componentistica ha progettato e sviluppato, tra gli altri, i seguenti prototipi e sistemi di distribuzione innovativi:

  • sistema elettronico di iniezione diretta del prodotto fitosanitario per barre irroratrici (in collaborazione con Unigreen spa);
  • irroratrice in grado di adeguare la distribuzione alle caratteristiche dimensionali e vegetative del vigneto (in collaborazione con Cima spa);
  • irroratrice in grado di regolare l’erogazione in funzione della pendenza del terreno (in collaborazione con Dragone srl);
  • irroratrice in grado di adeguare l’erogazione in funzione della presenza e della dimensione della pianta da trattare (progetto Europeo ISAFRUIT);
  • sistema automatico controllato da GPS in grado di ottimizzare la distribuzione in capezzagna (in collaborazione con 3B6);
  • prototipo di irroratrice ad aeroconvezione in grado di effettuare il trattamento fitoiatrico alle piante di actinidia allevate a doppia pergola irrorando direttamente anche il sotto chioma (in collaborazione con Nobili spa);
  • dispositivo per l’ottimizzazione del flusso d’aria prodotto dai ventilatori assiali (in collaborazione con Nobili spa);
  • prototipi di irroratrici semoventi per la distribuzione dei prodotti fitosanitari alle colture protette con l’operatore sempre al di fuori del tunnel o della serra (in collaborazione con Unigreen spa e Abbà snc);
  • macchina operatrice in grado di effettuare un diserbo sia di tipo meccanico (tra le piante o i pali) che di tipo chimico (in corrispondenza della pianta) nel sottofila del vigneto (in collaborazione con Dragone srl);
  • banchi prova trasportabili per il controllo funzionale delle irroratrici in uso (in collaborazione con AAMS Salvarani BVBA);
  • banco prova per la valutazione della deriva potenziale prodotta dalle barre irroratrici e della gittata degli atomizzatori (in collaborazione con AAMS Salvarani BVBA);
  • sviluppo di un sistema semplice, efficace e sostenibile per la gestione dei reflui del trattamento fitosanitario (in collaborazione con  Ecomembrane srl e Up to Farm srl);
  • sviluppo di una irroratrice a polverizzazione pneumatica con dosatore anti deriva (in collaborazione con Cima spa);
  • prototipo di macchina per vigneto per la lotta meccanica alla Popilia Japonica (in collaborazione con Dragone srl);
  • sviluppo di uno “smart sprayer” integrato in un sistema DSS + sistema per la diagnosi precoce della malattia + prodotti fitosanitari sintetici e biologici  (in collaborazione con  Caffini spa – Progetto Europeo LIFE “OPTIMA“).

Gallery Prototipi


Ricerche di base e sperimentazione in campo

Tali attività sono finanziate sia da Enti Pubblici (Regione, MIUR, ecc) sia da Privati attraverso contratti di consulenza (costruttori di irroratrici e componenti, produttori di prodotti fitosanitari, ecc..) e riguardano in particolare:

  • miglioramento della distribuzione dei prodotti fitosanitari alle colture erbacee, arboree ed in ambiente protetto con particolare riferimento alla corretta scelta dei parametri operativi (volume di distribuzione, velocità di avanzamento, velocità della corrente d’aria generata dal ventilatore, ecc..)
  • soluzioni per la riduzione della deriva;
  • sicurezza dell’operatore e dell’ambiente e degli astanti;
  • corretta gestione dei reflui dei trattamenti fitosanitari (acque di lavaggio della macchina irroratrice e dei contenitori vuoti, residuo nel serbatoio a fine trattamento, ecc..);
  • controllo chimico e meccanico delle infestanti nelle colture arboree
  • individuazione della dimensione delle gocce prodotte da differenti tipologie di ugelli e diffusori pneumatici impiegati sulla macchine irroratrici o su altri sistemi di distribuzione di miscele liquide;
  • verifica della relazione tra volume di distribuzione e Leaf Wall Area in vigneto;
  • verifica della ripartizione della miscela irrorata tra bersaglio, perdite a terra e perdite oltre il filare (spray mass balance);
  • valutazione di differenti soluzioni tecniche per la riduzione della dispersione delle polvere di concia da parte delle seminatrici pneumatiche;
  • valutazione di differenti modalità di lavaggio esterno delle macchine irroratrici (tipologia di lancia, pressione, tipologia di detergente)
  • valutazione dell’usura di differenti tipologie di ugelli.

Gallery sperimentazione in campo