Il Dipartimento di Scienze Agrarie Forestali e Alimentari

Il Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari (DISAFA) dell’Università di Torino -nato nel 2012 dalla fusione della dei 5 Dipartimenti che componevano la Facoltà di Agraria-  è ai vertici dell'Università Italiana per il quinquennio 2018-2022. In particolare, nell'Area 07 (Scienze Agrarie e Veterinarie), secondo la graduatoria elaborata dall'ANVUR  il progetto presentato da DISAFA, per il proprio ambito di attività, è risultato il migliore a livello nazionale sui 180 complessivamente presentati. Infatti il Progetto del Dipartimento "LA QUALITÀ GLOBALE NEL SISTEMA AGROALIMENTARE" ha ottenuto il massimo della valutazione per quanto riguarda la qualità della ricerca, la progettualità scientifica organizzativa e didattica, e la rispondenza alle finalità di ricerca di Agricoltura e Industria 4.0, nonché all'azione "FOOD2030: Research and Innovation for Tomorrow's Nutrition and Food Systems".

Il Gruppo di ricerca Crop Protection Technology

All'interno del DISAFA opera dal 1996 il Gruppo di ricerca Crop Protection Technology. L'attività del Gruppo di ricerca ha portato a grandi miglioramenti nel settore delle macchine irroratrici, della sicurezza dell’operatore e della riduzione dell’impatto ambientale legato alla distribuzione dei prodotti per la protezione delle colture.

Il Gruppo di ricerca, coordinato dal Prof. Paolo Balsari, è composto da uno staff di ricercatori, tecnici, assegnisti, borsisti e dottorandi e opera all'interno del Laboratorio Crop Protection Technology, una vasta struttura coperta di circa 600 m² che, grazie alle attrezzature e alle strumentazioni in esso presenti, è oggi di riferimento a livello Europeo nel suo settore. Il Gruppo di ricerca dispone, inoltre, di un tunnel esterno di 250 m² e di un’area di prova all'aperto di circa 3500 m² utilizzata, ad esempio, per la determinazione della deriva potenziale generata dalle barre irroratrici e della gittata delle irroratrici per colture arboree.

 

Principali attività condotte

  • Messa  a punto di norme nazionali ed internazionali che riguardano le prestazione e i requisiti costruttivi delle macchine irroratrici e dei loro componenti.

  • Progettazione, realizzazione e verifica sperimentale di macchine irroratrici e sistemi di distribuzione innovativi e di banchi prova per la verifica funzionale delle irroratrici in uso.

  • Assistenza tecnica, formazione, didattica universitaria.

  • Ricerche di base e applicate finanziate dal settore pubblico e privato nazionale e internazionale.

  • Certificazione delle prestazioni delle macchine irroratrici nuove di fabbrica e dei relativi componenti.

  • Coordinamento del controllo funzionale periodico delle macchine irroratrici in uso.

  • Laboratorio Crop Protection Technology

  • Prove dispersione polvere di semina in tunnel

  • Gittata atomizzatori

  • Verifica copertura bersaglio

  • Formazione