Accreditamento

il Laboratorio Crop Protection Technology è in possesso dal 2010 dell’accreditamento ACCREDIA in conformità alla norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025.  Le prove accreditate sono elencate sul sito Accredia nella sezione dedicata ai Laboratori di Prova (certificato di accreditamento n°1146 L) e riportate nella seguente tabella: 

Lo schema dell’Accreditamento è stato messo a punto dall’Unione Europea al fine di permettere la libera circolazione di merci e prodotti sul territorio comunitario, senza necessità di controlli ripetitivi da parte delle autorità dei vari Paesi. Elemento importante di questa impostazione è l’Organismo di Accreditamento che, essendo indipendente e rappresentativo di tutte le parti interessate, garantisce gli utenti, attraverso verifiche tecniche periodiche, sulla competenza ed imparzialità del Laboratorio nella effettuazione delle prove Accreditate. In Italia tale funzione è assolta dal ACCREDIA la quale, operando secondo la norma ISO/IEC 17011, verifica e sorveglia nel tempo la conformità del Laboratorio rispetto alla norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025 e alle prescrizioni ACCREDIA.

Marchio ACCREDIA

L’accreditamento ACCREDIA garantisce gli utenti sulla competenza tecnica e sull’imparzialità e l’affidabilità del dato analitico.

Il Laboratorio ha sottoscritto la convenzione con ACCREDIA che può essere consultata presso il Laboratorio previa richiesta scritta.

L’accreditamento ACCREDIA della prova non implica che il prodotto provato sia approvato dal Laboratorio e/o dall’organismo di accreditamento. Essi non sono responsabili per i risultati delle prove e/o delle interpretazioni basate su di essi.

il Laboratorio e ACCREDIA non hanno responsabilità sugli eventuali danni arrecati al Committente o a terzi dall’utilizzo dei risultati di prova, né per ritardi nella consegna dei risultati di prova o per interpretazioni basate su di essi.

Opinioni e interpretazioni non sono oggetto di accreditamento ACCREDIA.

Il Rapporto di Prova rilasciato dal Laboratorio a seguito delle prove rappresenta la certificazione di prodotto. Il Rapporto di prova non può essere riprodotto parzialmente senza autorizzazione scritta del Laboratorio.

L’esemplare inviato per effettuare le prove deve essere rappresentativo della produzione; a tale scopo è importante che il trasporto avvenga a cura del costruttore e con le dovute cautele al fine di non alterarne le caratteristiche costruttive e prestazionali. Infine, si precisa che il campione sottoposto a prova sarà riconsegnato al costruttore nei modi e nei tempi concordati con il laboratorio e che tutta la documentazione relativa alle prove in oggetto (rapporto di prova e fogli di lavoro, certificati di taratura LAT, controllo stato di taratura), sarà conservata almeno per 60 mesi.

 

Politica della qualità

La Direzione del Laboratorio CROP PROTECTION TECHNOLOGY ha deciso di predisporre ed applicare un Sistema Qualità basato sulla normativa nazionale ed internazionale per la gestione ed il funzionamento del proprio laboratorio.
La definizione e l’applicazione del Sistema Qualità ha come obiettivi quelli di:
– garantire imparzialità e riservatezza delle attività svolte dal Laboratorio;
– adeguare le attività in modo da rispettare i requisiti legislativi e della vigente norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025;
– rispettare le prescrizioni dell’Organismo di Accreditamento ACCREDIA;
– migliorare il servizio reso al Cliente.
Tali obiettivi sono oggetto di riesame periodico da parte della Direzione.
La Direzione del Laboratorio si impegna a conformarsi alla versione vigente della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025, a garantire imparzialità e riservatezza ed a migliorare in modo continuo l’efficacia del sistema di gestione.
Il Laboratorio CROP PROTECTION TECHNOLOGY opera in un contesto che richiede la assoluta riferibilità dei dati generati a causa della specificità dei dati stessi, legati ad aspetti legali e normativi.
Il Laboratorio CROP PROTECTION TECHNOLOGY basa  il proprio approccio al Sistema di Qualità sui seguenti elementi strategici:

– presenza di documentazione di lavoro chiara ed efficace;
– coinvolgimento di tutte le risorse dedicate per l’applicazione e per il miglioramento continuo;
– formazione a tutti i livelli per il miglioramento delle conoscenze legate alle attività del laboratorio;
– verifiche mirate e continue sull’adeguatezza delle competenze delle risorse, dell’aggiornamento delle attrezzature utilizzate, dell’effettivo corretto utilizzo degli strumenti di lavoro;
– integrazione con i fornitori di prodotti e servizi per l’estensione delle metodologie di qualità anche a monte delle attività del Laboratorio ed a valle con il monitoraggio della soddisfazione del Cliente.

 

Organigramma del Laboratorio Crop Protection Technology

L’obiettivo di tale approccio è:

  • garantire di operare secondo i principi di imparzialità e riservatezza;
  • garantire la soddisfazione del Cliente;
  • garantire l’affidabilità dell’attività di prova;
  • migliorare la qualità del lavoro del personale del laboratorio;
  • contribuire a migliorare la qualità della distribuzione dei prodotti fitosanitari.

La Direzione del Laboratorio si impegna pertanto a:

  • operare secondo i principi di imparzialità e riservatezza;
  • garantire la soddisfazione del Cliente e delle altri parti interessate comprese le autorità in ambito legislativo, fornendo risultati tecnicamente validi:
  • fornire le risorse finanziarie ed umane necessarie ad attuare la Politica della Qualità;
  • monitorare il processo di pianificazione e controllo delle attività necessarie al raggiungimento degli obiettivi assegnati;
  • fornire le risorse per il raggiungimento e mantenimento della buona pratica professionale e mantenere le conoscenze del personale adeguate alle evoluzioni tecnologiche e normative, in un’ottica di miglioramento continuo del livello qualitativo dell’output generato;
  • assicurare che sia conservata l’integrità del sistema quando siano modificate ed attuate modifiche al sistema stesso.